Richiedi gratis un preventivo

Castello di Pennabilli

Comune di PennabilliAi piedi del versante occidentale del Monte Carpegna, Pennabilli deve il suo assetto urbano all’unione di due antichi castelli, quello dei Billi sopra “la rupe” e quello di Penna sopra “il roccione”.

STORIA DI PENNABILLI

PennabilliPrima feudo dei Carpegna, poi dei Malatesta, dei quali è anche la culla prima che questa famiglia scendesse a Verucchio e a Rimini. Nel 1572 Gregorlo XIII vi trasferì definitivamente da San Leo la sede della Diocesi del Montefeltro, oggi denominata S. Marino – Montefeltro.

SCOPRIRE PENNABILLI

Pennabilli - panoramica

Numerose testimonianze di questo passato, Porta Malatesta, Borgo San Rocco, la chiesa di S. Agostino con il monumento della Madonna delle Grazie e l’organo della fine sec. XVI, il Museo Diocesano, che conserva un patrimonio artistico notevole raccolto da tutto il Montefeltro; la Pieve Romanica di Ponte Messa, i ruderi del palazzo principesco di Scavolino, il convento Agostiniano e la chiesa parrocchiale di Miratoio con il pregevole portale, la torre di Bascio e il “convento degli Oliva” a Maciano.
Da non perdere le realizzazioni ispirate dal poeta Tonino Guerra , come “l’orto dei frutti dimenticati”, il rifugio delle “Madonne Abbandonate”, la “strada delle Meridiane”, il “giardino pietrificato”, il “santuario del Pensieri”.

MUSEO I LUOGHI DELL’ANIMA DI TONINO GUERRA

Il museo si snoda attraverso il paese di Pennabilli e parte dell’Alta Val Marecchia. Nato da un’idea del poeta e sceneggiatore Tonino Guerra, raccoglie sette musei all’aperto e non, ognuno con caratteristiche proprie ma uniti dall’obiettivo comune di sollecitare l’anima e la fantasia del visitatore.

Le tessere che compongono questo mosaico sono:

  • L’orto dei frutti dimenticati, primo museo dei Luoghi dell’anima, raccoglie le specie scomparse di alberi da frutto locali e molteplici opere d’arte realizzate da artisti della zona;
  • La strada delle meridiane percorre il centro storico del paese ed è impreziosita da sette meridiane raffiguranti celebri opere pittoriche;
  • Il giardino pietrificato, nella frazione di Bascio, alla base di una torre millenaria, ospita sette tappeti di ceramica dedicati ad altrettanti personaggi storici passati nella valle;
  • L’angelo coi baffi è un’opera multimediale sita nella Chiesetta dei Caduti;
  • Il santuario dei pensieri è un giardino per la meditazione e per il dialogo interiore, impreziosito da sculture in pietra orientaleggianti;
  • Il rifugio delle madonne abbandonate comprende una raccolta di immagini sacre che adornavano le cellette agli incroci delle strade di campagna nell’Alta Val Marecchia;
  • La Madonna del rettangolo di neve è una chiesetta situata in mezzo al bosco, costruita, si dice, grazie ad un segno divino.

Per maggiori informazioni, visita i Musei dell’Alta Valmarecchia. Visita il sito ufficiale.

 

MUSEO DI INFORMATICA E STORIA DEL CALCOLO

Unico in Italia, il Museo di Informatica e Storia del calcolo, a Ponte Messa, raccoglie numerosi oggetti utilizzati per il calcolo, dagli abachi ai computer.

PARCO SASSO SIMONE E SIMONCELLO

Per gli amanti della natura, Pennabilli è nel parco del Sasso Simone e Simoncello con tutte le possibilità di escursione che esso offre, tra le quali il Monte Carpegna, e il suggestivo lago di Andreuccio.

 

EVENTI DI PENNABILLI

ARTISTI IN PIAZZA A PENNABILLI

Di notevole importanza la manifestazione “Artisti in Piazza”, Festival internazionale dell’arte di strada che si tiene a fine maggio, inizio giugno. Al festival si esibiscono compagnie provenienti da tutto il mondo: musicisti, fachiri, acrobati, attori di nouveau cirque e circo-teatro, giocolieri, clown, mimi, e ogni sorta di fantastici personaggi che paiono usciti dalle fiabe, inviteranno il pubblico a sognare, stupirsi, emozionarsi insieme a loro.

Per maggiori informazioni su Artisti in Piazza, visita il sito web.

MOSTRA NAZIONALE DELL’ANTIQUARIATO

Allestita all’interno del palazzo Olivieri, la Mostra Mercato nazionale dell’antiquariato a Pennabilli ha acquisito un brand di qualità grazie alle sue numerosissime edizioni. La Mostra Mercato cresce e si migliora edizione dopo edizione, grazie al lavoro costante dell’Associazione promotrice che lavora tutto l’anno con passione e serietà. L’evento, che ogni anno registra oltre 10 mila presenze, prevede un turn over di espositori del 25% circa, con antiquari presenti ormai da tanti anni, altri sono importanti ritorni, altri ancora che si presentano per la prima volta sul palcoscenico di Pennabilli.

Per maggiori informazioni sulla Mostra Mercato nazionale dell’Antiquariato di Pennabilli, visita il sito web.

 

INFORMAZIONI UTILI DI PENNABILLI

  • C.A.P.: 61016
  • Prefisso telefonico: 0541
  • Municipio di Pennabilli – Piazza Montefeltro – tel. 0541.928411
  • Associazione Pro Loco tel. 0541.913028 • 0541.928659

 

Siti web:
http://www.comune.pennabilli.rn.it/

Le descrizioni sono tratte dalla guida “Incontro Ideale”
redatta dal Sistema Turistico Locale Urbino e il Montefeltro.