Halloween a Cattolica

Per celebrare la festività di Halloween abbiamo realizzato questa infografica relativa ai luoghi in cui trascorrere un 31 ottobre veramente da brividi...

Passando il mouse sulla cartina troverete le principali informazioni sul luogo.

Condividi l'infografica

Vuoi pubblicare l'infografica sul tuo sito? Copia e incolla il codice sottostante:


Halloween a Cattolica

Molto spesso si ritiene che le località turistiche balneari, affollatissime durante l’estate, siano completamente deserte quando giunge la stagione fredda. Ebbene, mai pensiero fu meno esatto, o perlomeno tale affermazione non vale certo per le cittadine della riviera romagnola che, nonostante l’autunno che avanza, non hanno certo perso la loro vitalità. Cattolica è l’esempio più lampante che anche in ottobre, novembre e persino in pieno inverno si può arrivare sulle sponde dell’Adriatico per una breve vacanza.

A determinare la venuta a Cattolica a fine ottobre non possono che essere i festeggiamenti per una ricorrenza che, pur di tradizione anglosassone, ha ormai preso piede anche da noi: Halloween. Gli eventi in programma per la notte di Ognissanti sono numerosi e coinvolgono sia la bella cittadina ai confini con le Marche sia le località vicine, da Rimini a Gabicce passando per San Marino. Non a caso, gli hotel di Cattolica e dell’intera riviera propongono prezzi davvero speciali per l’ultimo weekend di ottobre. Cene e feste in maschera in ristoranti e pub sono all’ordine del giorno, così come serate a tema in discoteca e nei parchi di divertimento da Mirabilandia a Italia in Miniatura. Cattolica invece ha deciso di tenere il clou dei festeggiamenti per Halloween all’Acquario.

Nei giorni del 31 ottobre e dell’1 e 2 novembre l’Acquario si trasforma in un meraviglioso e orrorifico percorso tra ragnatele, civette, terribili fantasmi e paurosi pipistrelli. È un percorso studiato appositamente per i bimbi che sono invitati a presentarsi mascherati per andare alla scoperta dei moltissimi animali marini e rendersi conto che anch’essi possono partecipare benissimo ai festeggiamenti di Halloween. Per vedere una faccia spaventosa basta osservare da vicino gli squali toro, ma ci si può spaventare anche alla vista dei temibili denti aguzzi dei piranha o delle murene. Per divertirsi si possono osservare le simpatiche lontre orientali e caimani nani: hanno sempre voglia di giocare e saltare e i loro buffi tuffi in acqua non potranno non suscitare delle risate. E che dire dei pinguini? Sarà davvero difficile resistere alla loro strana camminata.

L’Acquario ha però deciso di fare le cose in grande e così tutti i bimbi che vorranno truccarsi potranno avvalersi di “specialisti del trucco” che, nelle giornate dell’1 e 2 novembre, saranno a loro disposizione per disegnare sui loro volti tante simpatiche o spaventose espressioni. Halloween però non finisce qui perchè ci saranno anche delle interazioni, grazie alla collaborazione dei volontari che animano ogni anno i carnevali di San Giovanni in Marignano e di Fano. Eccoli, allora, travestiti da vampiri, streghe, spaventosi zombie e fantasmi malefici, pronti a offrire dei mini spettacoli tutti da brivido.
Si deve pagare l’ingresso per partecipare a dei festeggiamenti così coinvolgenti? No, per i bimbi l’entrata è gratuita se si presenteranno con una zucca e, naturalmente, accompagnati da un adulto.
Via, allora, ad Halloween all’Acquario di Cattolica dalle 9:30 alle 16:30 di sabato 31 ottobre, domenica 1 e lunedì 2 novembre!

HALLOWEEN NEL RESTO D’ITALIA E D’EUROPA

ITALIA

Oratorio della morte – Urbino

Oratorio della Morte - Urbino
L’Oratorio della Morte, sede della omonima Confraternita è uno dei monumenti più illustri della città di Urbino in particolare per la sua pala d’altare raffigurante la Crocifissione di Cristo, opera documentata di Federico Barocci (1604).
La chiesa risale al 1595, è di forme semplicissime, riservando al dipinto d’altare con il suo complesso ornato, il ruolo di protagonista dell’apparato decorativo del luogo sacro.
La Compagnia della Morte, sorta a fini assistenziali (principalmente il trasporto dei defunti e la dotazione delle zitelle indigenti), è tuttora esistente e tra le sue attività ha anche la distribuzione del pane benedetto il mattino del Sabato Santo.
L’Oratorio è visitabile su prenotazione.

Cimitero dell Fontanelle – Napoli

Cimitero delle fontanelle - Napoli
Il cimitero delle Fontanelle (in napoletano ‘O campusanto d’ ‘e Funtanelle) è un antico cimitero della città di Napoli, situato in via Fontanelle. Chiamato in questo modo per la presenza in tempi remoti di fonti d’acqua, il cimitero accoglie 40.000 resti di persone, vittime della grande peste del 1656 e del colera del 1836.
Il cimitero è noto perché vi si svolgeva un particolare rito, detto il rito delle “anime pezzentelle”, che prevedeva l’adozione e la sistemazione in cambio di protezione di un cranio (detta «capuzzella»), al quale corrispondeva un’anima abbandonata (detta perciò «pezzentella»).
Il cimitero è scavato nella roccia tufacea gialla della collina di Materdei. È formato da tre grandi gallerie a sezione trapezoidale, in direzione N-S, con un’altezza variabile tra i 10 e i 15 m e lunghe un centinaio di metri collegate da corridoi laterali. Queste gallerie, per la loro maestosa grandezza, sono chiamate navate come quelle di una basilica. Ogni navata ha ai propri lati delle corsie dove sono ammucchiati teschi, tibie e femori e ha un proprio nome: la navata sinistra è detta navata dei preti perché in essa sono depositati i resti provenienti dalle terresante di chiese e congreghe; la navata centrale è detta navata degli appestati perché accoglie le ossa di quanti perirono a causa delle terribili epidemie che colpirono la città (la peste su tutte, in special modo quella del 1656); infine la navata destra è detta navata dei pezzentielli perché in essa furono poste le misere ossa della gente povera.

Le Mummie di Urbania nella Chiesa dei Morti – Urbania

le-mummie-di-urbania-nella-chiesa-dei-morti-urbania
Non può mancare una tappa nella silenziosa cripta dove i corpi di comuni mortali dimorano da più di quattro secoli.
La Chiesa dei Morti, già Cappella Cola fondata nel 1380, ornata da un bel portale gotico, conserva al suo interno il cimitero delle Mummie, noto per il curioso fenomeno della mummificazione naturale, dovuta a una particolare muffa che ha essiccato i cadaveri succhiandone gli umori.
A seguito dell’editto napoleonico di Saint-Cloud del 1804 che istituì i cimiteri extraurbani, furono rinvenuti nei pressi della chiesa 18 corpi mummificati che dal 1833 furono esposti dietro l’altare. Alla sistemazione dei corpi provvide la Confraternita della Buona Morte, fondata nel 1567 a Casteldurante (l’antico nome di Urbania), sotto la protezione di San Giovanni Decollato, qui raffigurato nel quadro di un pittore locale.
Scopo primario della Confraternita era il trasporto e la sepoltura dei morti, specie dei giustiziati, l’assistenza dei moribondi, la registrazione dei defunti e la distribuzione delle elemosine ai poveri. Ognuna delle mummie di Urbania ha una storia da raccontare: dal priore della Confraternita Vincenzo Piccini vestito con la tunica bianca e nera della cerimonia funebre, alla donna deceduta di parto cesareo, al giovane accoltellato nella veglia danzante, fino allo sventurato che fu sepolto vivo in stato di morte apparente.

Il Castello di Montebello e la Leggenda di Azzurrina – Montebello di Torriana Rimini

castello-di-montebello-e-la-leggenda-di-azzurrina
Lasciata alle spalle la costa romagnola, basta salire su una delle numerose alture dell’entroterra riminese per ritrovare la quiete.
Dall’alto dei suoi 436 metri, Montebello domina elegante la valle del Marecchia e dell’Uso, offrendo anche al visitatore più esigente un affascinante percorso tra storia, arte e natura.
La poderosa rocca, un tempo teatro di numerose battaglie, ci offre oggi silenziosa un panorama mozzafiato; segnata da una storia millenaria, ci guida alla scoperta dei suoi tesori nascosti, nonché dei suoi misteri.

Azzurrina “… aveva gli occhi color del cielo e i capelli chiari coi riflessi azzurrini …”, figlia di un certo Ugolinuccio o Uguccione, feudatario di Montebello nel 1375, fu la protagonista di un triste fatto di cronaca. Era il 21 giugno di quel lontano anno quando, nel nevaio della vecchia Fortezza, la bimba scomparve e non venne mai più ritrovata.
“… e si narra che, allo scadere del solstizio estivo di ogni lustro, un suono proveniente da quel sotterraneo cunicolo si faccia ancora sentire.”
Siamo nel 1990, il Castello è aperto a Museo da appena un anno, ciononostante, la leggenda è già di dominio pubblico. C’è chi si schiera subito a sostenerla ciecamente, chi la contesta, molti la temono, altri la deridono, ma tutti ne parlano. Allora, il 21 giugno di quell’anno, tecnici del suono interessati a tali episodi effettuano le prime registrazioni. Le apparecchiature sono sofisticate. Tutte le frequenze vengono incise. In sede di studio si procede all’ascolto: tuoni, uno scrosciare violento di pioggia, poi… un suono.
Lasciando libera l’interpretazione, vi invitiamo al Castello, affinché anche voi possiate formarvi un personale giudizio sulla cosa.

REGNO UNITO

Greyfriars Kirkyard – Edimburgo

Greyfriars Kirkyard - Edimburgo
Greyfriars Kirkyard è il cimitero circostante Greyfriars Kirk a Edimburgo, in Scozia. Si trova al margine meridionale del centro storico, adiacente alla Scuola di George Heriot. Le prime sepolture risalgono alla fine del 16 ° secolo e un numero notevole di personaggi famosi di Edimburgo trova qui l’ultimo riposo. Il Kirkyard è gestito dal Comune di Edimburgo in collaborazione con un trust di beneficenza. Il Kirkyard ei suoi monumenti sono protetti della categoria A, edificio storico (Statutory List of Buildings of Special Architectural or Historic Interest).

Alton Tower – Alton

Alton Tower - Alton
Alton Towers, “Where the Magic Comes Alive” ovvero dove la magia diventa realtà , è il principale parco divertimenti del Regno Unito ed uno, in ambito europeo, con il più alto numero di montagne russe. Sorge a nord del villaggio di Alton nello Staffordshire, tra Birmingham e Manchester, ed è situato all’interno di un parco di un castello in stile gotico che ha lo stesso nome. Comprende anche un’area acquatica, la quale presenta pure attrazioni al chiuso.
Il parco viene visitato annualmente da 2.5 milioni di persone.

Legoland – Windsor

legoland-windsor-ok
Legoland Windsor è un parco a tema per tutta la famiglia, progettato per dare vita alla fantasia e alla creatività dei bambini di tutte le età. All’interno del parco sono riproposti edifici celebri, mulini a vento, castelli alti 35 metri interamente costruiti con i mattoncini LEGO® ed ancora labirinti, giochi d’acqua, spettacoli dal vivo e tanto altro. Imparerete a guidare una macchina Lego, a cavalcare un drago o sfidare le cascate pirata!
Per Halloween il Resort si trasformerà con decorazioni raccapriccianti, potrete tirare fuori il vostro costume più spaventoso e partecipare al “Mattoncino o scherzetto”. Non perdetevi l’incandescente Monster Fighter in azione durante l’assalto degli omini fantasma a Miniland.

FRANCIA

Disneyland Paris – Parigi

disneyland-paris
Atmosfera da brividi, incontri terrificanti e parate mostruose: questo e tanto altro è la festa di Halloween a Disneyland Paris. Dai primi giorni di ottobre e fino al primo fine settimana di novembre sarà possibile ammirare Disneyland in tutta la sua mostruosa bellezza.

Il parco infatti sarà completamente decorato con zucche, fantasmi, spettri, pipistrelli ed animali magici, e non sarà difficile passeggiare per le sue stradine ed imbattersi in zombie, streghe, fate e personaggi dall’aria poco rassicurante. Tra questi ci saranno gli amati Cattivi Disney protagonisti, tra l’altro, di un mostruoso spettacolo davanti al Castello della Bella Addormentata con diaboliche coreografie e lugubri canzoni. La casa stregata Phantom Manor sarà più inquietante del solito, Topolino ed i suoi amici passeggeranno attraverso la Main Street tra un “dolcetto o scherzetto”, mentre Frontierland si vestirà d’arancione e si trasformerà in Halloweenland: qui, accanto a Cip e Ciop, Paperino e Pippo, ci saranno tante zucche itineranti che faranno divertire un mondo grandi e piccoli.

Cimitero del Père-Lachaise

Cimitero del Père-Lachaise
Poche persone assocerebbero i cimiteri a una passeggiata romantica. Eppure c’è a Parigi, la città degli innamorati, un ultimo grande luogo di riposo, che è perfetto per una lunga passeggiata attraverso i secoli: il famoso cimitero di Père Lachaise
Il cimitero del Père-Lachaise è il primo e più grande dei cimiteri civili di Parigi e anche uno dei più celebri del mondo. È situato nel XX arrondissement ed è tra i luoghi più visitati della capitale francese insieme all’Arco di Trionfo, la Basilica del Sacro Cuore, la Cattedrale di Notre-Dame, il Centre Georges Pompidou, gli Champs-Élysées, la Conciergerie, la Torre Eiffel, il Grand Palais, i Giardini del Lussemburgo, l’Hôtel des Invalides, il Louvre, il Museo d’Orsay e l’Opéra Garnier.
A differenza dei parchi e dei giardini classici in mezzo della capitale francese, come ad esempio il Jardin des Tuileries e al Parc des Buttes Chaumont, il Père Lachaise è una vera oasi per il riposo – non solo dell’ultimo. Anche i vivi potranno prendersi qui una breve pausa dalla confusione della grande città.
Qui sono sepolti, o vi sono stati sepolti, spesso trasferiti dalle tombe iniziali, molti personaggi famosi come Morrison, Chopin, Wilde e Piaf.

SPAGNA

Warner Park – Madrid

Warner Park - Madrid
Parque Warner Madrid è un parco tematico situato a 25 km a sud est di Madrid, in Spagna, nel comune di San Martín de la Vega. La più famosa attrazione del parco è la Vendetta dell’Enigma, una struttura alta 100 metri che scende a 80 km / h. È la seconda più alta al mondo (la prima con 119 metri è la, Giant Goccia in Deamworld, in Australia). Si compone di tre torri. L’attrazione è unica perché funziona con aria compressa, che permette il lancio di 100 km / h in su per i vari carri. Altre attrazioni importanti sono il Correcaminos Bip Bip e Road Runner che offre delle velocità elevate (anche se non ha inversioni) e Le avventure di Scooby-Doo un’attrazione interattiva per le famiglie, prodotto da US società di Sally Corporation. Tra le montagne russe le più importanti sono: Superman: L’attrazione di acciaio, Batman: la Fuga un ottovolante volante invertito, Coaster Express un coaster in legno e Stunt Fall una delle attrazioni più famose del mondo.
Il parco è diviso in cinque aree tematiche: DC Super Heroes Mondo, Warner Bros. Studios, Cartoon Village, Old West Territory e Hollywood Boulevard.

DANIMARCA

Giardini di Tivoli

Giardini di Tivoli - Copenhagen
I Giardini di Tivoli, o semplicemente Tivoli sono un famoso parco di divertimenti di Copenaghen, in Danimarca.
È un delizioso miscuglio di giostre, attrazioni, performance e cultura che lo rendono perfetto sia per gli adulti che per i bambini. Tivoli è un oasi di divertimento anche ad Halloween e a Natale! Nel momento in cui attraversi l’arco dell’ingresso entri in un mondo di fiabe, terre esotiche e giochi da brivido. Percepisci che intere generazioni hanno passeggiato all’interno del suo intrico di cose da fare e da vedere, Hans Christian Andersen incluso. Per i più coraggiosi il parco offre uno dei calcinculo più alti al mondo ed inebrianti montagne russe.

GERMANIA

Europa Park – Rust

Europa Park - Rust
Europa-Park è il principale parco divertimenti tedesco ed uno dei maggiori in Europa, secondo per numero di visitatori ed estensione a Disneyland Paris, situato nella città tedesca di Rust, vicino a Friburgo nel land di Baden-Württemberg. Il resort si estende su una superficie di 710 000 metri quadrati (di cui 335 000 occupati dal solo parco) ed al suo interno si trovano più di 100 attrazioni meccaniche, tematiche e acquatiche, suddivise in 13 grandi aree tematiche riproposte nel contesto delle maggiori nazioni europee, e 2 dedicate specificatamente ai bambini.
Le principali attrazioni di Europa Park, alcune presentate come novità assoluta per la loro tipologia, sono facilmente riconoscibili nello skyline del parco. Primo fra tutti il mega coaster Blue Fire (Mack Rides) e poi il Silver Star, costruito dalla ditta svizzera B&M che, con i suoi grandi camelback, la drop iniziale di 73 metri e la lunghezza di 1620 metri rappresenta indubbiamente uno fra i roller coaster di maggiore impatto in Europa ed unico come tipologia nel vecchio continente fino al 2012.
Poi ci sono Atlantica Supersplash, nell’area portoghese del parco, attrazione acquatica costruita dalla mack rides è costituita da una grande discesa di 30 metri a “tuffo”(supersplash), in un’area altamente tematizzata. Euro-Mir, attrazione altamente emozionante costruita nell’area russa del parco, appartenente alla tipologia Spinning Cars, percorso di circa 1000 metri tra curve paraboliche e una spettacolare lift parabolica all’interno della tematizzazione. Poseidon, appartenente alla tipologia water coaster, si trova nell’area greca del parco. Dall’alto impatto visivo, presenta un percorso costituito da 2 lift rispettivamente da 20 e 23 metri, a cui seguono ampie curve paraboliche che a velocità molto sostenuta (70km/h) portano a grandi tuffi nel lago sottostante. Matterhorn Blitz, un classico wild mouse, caratterizzato da una tematizzazione spettacolare e lift sostituita da un “pericolante” ascensore. Eurosat, percorso di montagne russe completamente al buio, all’interno della sfera simbolo del parco.
Un cinema 4D di alto livello, che oltre allo spettacolo tipico presenta ad orari stabiliti anche novità cinematografiche completa l’offerta.

REPUBBLICA CECA

Ossario di Sedlec – Kutna Hora

Ossario di Sedlec - Kutna Hora
L’ossario di Sedlec, è una piccola cappella cristiana, collocata nel cimitero della chiesa di tutti i Santi a Sedlec, una frazione di Kutná Hora nella Repubblica Ceca.L’ossario contiene approssimativamente 40.000 scheletri umani scomposti e disposti in maniera tale da creare un sistema decorativo che adorna gli interni dell’edificio religioso.

ROMANIA

Castello di Dracula – Bran

Castello di Dracula - Bran
Il castello di Bran, conosciuto ai più come il Castello di Dracula, è la fortezza più famosa e visitata della Transilvania e si trova a Bran, a pochi chilometri dalla città di Brasov. Costruito nel ‘300 da Ludovico I D’Angiò come posto di guardia, il Castello di Dracula è arroccato su una parete rocciosa all’interno di una stretta gola. Questo ambiente drammatico e spettacolare ha aiutato ad accrescere l’alone di mistero e di leggenda che lo avvolgono.
L’architettura del Castello di Bran si è evoluta nel corso dei secoli ma sono i caratteri gotici, le scalinate strette e tortuose, le camere a graticcio, i passaggi sotterranei e le torri che gli conferiscono un sapore misterioso e affascinante. Il castello, che oggi ospita il Museo di arte medievale, incarna la vivida immaginazione dell’autore irlandese Stoker che, pur non avendolo mai visto, lo ha inserito perfettamente nel suo romanzo gothic horror Dracula.
Il legame tra Dracula e il Castello di Bran è, purtroppo, più che un po’ debole. Vlad l’Impalatore, l’ispiratore di Dracula, fu uno dei sovrani medievali più raccapriccianti che ha combattuto una serie di campagne nella zona intorno al Castello durante XV secolo.

Hoia Baciu Forest – Baciu

Hoia Baciu Forest - Baciu
La foresta di Hoia baciu, in Transilvania: fra avvistamenti di ufo, spiriti e inquietanti sparizioni di esseri umani. Ma cosa c’è di vero? Hoia Baciu, la foresta del diavolo –  è una foresta che si trova al confine settentrionale della Romania, alla periferia di quel gioiello policulturale che è il comune di Cluj Napoca, nel cuore della regione della Transilvania, dove il crescente rifiorire di università e scuole non è stato ancora sufficientemente in grado di soppiantare dall’immaginario popolare i ben più celebri castelli stregati, vampiri, non morti, lupi mannari &co.
La città, che ha dato i natali al re Mattia Corvino, colui che ebbe l’ardire di fare suo prigioniero il conte Dracula, al secolo Vlad Tepes, oltre alle strutture didattiche vanta nel proprio territorio splendide costruzioni gotiche e medievali, statue rinascimentali, palazzi balocchi e ultima ma non ultima per importanza, una foresta da brivido che attraverso i secoli sembra aver cambiato diversi proprietari: dal diavolo, ai fantasmi fino ad arrivare agli alieni.