Richiedi gratis un preventivo

Giovanni Muzzarelli

Mondaino

IL FANTASMA POETA GIOVANNI MUZZARELLI DI MONDAINO

Mondaino non è solo un bel paese da visitare, ma anche un luogo pieno di leggende. La più famosa è quella del “fantasma-poeta” di Giovanni Muzzarelli.

Roca di MondainoImportante poeta rinascimentale, Giovanni Muzzarelli fu molto apprezzato da Papa Leone X.

Tra le sue opere principali si ricordano le Rime e l’Amorosa Opra, dedicata ad Elisabetta Gonzaga duchessa d’Urbino.

A causa delle ingenti spese a Roma egli si ridusse in povertà.

Ma nel 1514 il papa gli concesse la rocca di Mondaino, di cui diventò Capitano della Comunità.

I compaesani, invidiosi del suo improvviso potere, complottarono contro di lui e nel Marzo del 1516 lo spinsero nel pozzo della rocca insieme alla sua mula mentre stava scappando.

Rimasto vivo nel pozzo, consumò la sua agonia maledicendo i suoi compaesani e giurando vendetta.

A prova della sua uccisione è stato trovato, in fondo al pozzo un anello d’oro con lo stemma del daino probabilmente appartenutogli.Mondaino

 

Un’altra ipotesi riguardante la fine del Muzzarelli è che sia stato assassinato sulla via di casa da un marito tradito. Questo spiega il ritrovamento del nome “Giustina” inciso in fondo al pozzo, appartenuto alla sua probabile amante.

Ancora oggi si dice che il suo fantasma si aggiri per la rocca di Mondaino per ricordare agli abitanti la sua barbara uccisione.