Gran Fondo Degli Squali

granfondo-degli-squali-cattolica-2017

Cattolica e Gabicce faranno da sfondo ad una delle manifestazioni più attese dai cicloamatori di tutta Italia: si tratta del Granfondo degli Squali.
L’evento promette come sempre di divertire, appassionare e mettere alla prova l’entusiasmo agonistico di grandi e piccini. Possono partecipare alla manifestazione uomini e donne di tutte le età. Ovviamente dovranno essere ritenuti idonei dal medico dell’attività agonistica a sottoporsi ad un percorso di questo genere, così come tutti i tesserati ACSI o anche i team e gli Enti di Promozione Sportiva.
Per via della nuova normativa FCI sulle attività amatoriali e cicloturistiche, i tesserati ACSI dovranno presentare obbligatoriamente un certificato medico di idoneità agonistica.
La Romagna vista dalle due ruote, in due percorsi mozzafiato dal punto di vista naturalistico e del sano agonismo sportivo, che gli appassionati non possono lasciarsi sfuggire.

Granfondo degli Squali: novità attese e passate edizioni

Le aspettative degli appassionati del ciclismo agonistico ed amatoriale non saranno deluse durante la nuova edizione del Granfondo degli Squali!

Ad accogliere i partecipanti ci sarà sempre la monumentale vista sulla Riviera Adriatica, in bilico fra le regioni della Romagna e delle Marche. Non mancherà, inoltre, l’abbraccio affettuoso che la natura dell’entroterra sa offrire; i ciclisti, infatti, si troveranno immersi nel suggestivo Parco Naturale di Monte San Bartolo, che renderà la corsa una costante scoperta di uno dei polmoni verdi del centro Italia.
La partenza sarà come di consueto alle ore 8:00 dall’Acquario di Cattolica situato in Corso Italia: da qui i cicloamatori seguiranno il percorso più idoneo alle loro capacità. Esattamente come è successo nelle passate edizioni, infatti, i partecipanti potranno iscriversi al Percorso Lungo, che conta 136 Km, o al Percorso Breve, che invece ne misura appena 79: il primo si snoda nelle regioni dell’Emilia Romagna e delle Marche ed ha un dislivello abbastanza accentuato pari a 2200 metri. Il percorso Lungo si conclude, negli ultimi 15 km, proprio sulla strada panoramica del Monte San Bartolo. Il secondo percorso, invece è percorribile da tutti, molto più semplice e con un dislivello, pari a 1232 metri, non così importante come quello presente nel percorso lungo. Negli ultimi 40 km tutti i cicloamatori si incontreranno per raggiungere assieme il traguardo sito a Gabicce Monte.

Percorso lungo e percorso breve Granfondo degli Squali

PERCORSO LUNGO

Chilometraggio: 136 km
Dislivello: 2200 mt
Descrizione: Il percorso si snoda attraversando due regioni (E.Romagna e Marche). Partenza dall’Acquario di Cattolica (siamo a 100 metri dalla spiaggia) toccheremo Gabicce Mare, Gradara, S.Giovanni in Marignano, S.Andrea in Casale e giunti a Mercatino Conca (dopo circa 35 km) saliremo verso Monte Altavelio – Osteriaccia (600 mt slm) circa 5 km di acsesa con pendenza media del 6-7%. Discesa veloce su Auditore e Casinina per poi continuare a pedalare in direzione Urbino (affrontata dal versante di Schieti) altri 6 km di salita pedalabile fino ad entrare in Urbino. All’80 km giunti in vetta la strada tornerà a scendere con le località di Pallino e Rio Salso nel mirino. Ritorneremo in Romagna risalendo a Belvedere Fogliense (dopo lo scollinamento i due percorsi si ricongiungeranno) una salita di circa 5 km che nelle sue fasi iniziali presenta i tratti più impegnativi con pendenza media complessiva dell’8%. Poi ecco gli ultimi 30 km tutti vallonati attraversando Montegridolfo, Tavullia (loc. Monteluro), Tre Ponti e giunti a Cattabrighe (saremo alle porte di Pesaro) imboccheremo la strada panoramica del monte S.Bartolo per gli ultimi 15 spettacolari chilometri.Da sempre conosciuta come la strada dei ciclisti ogni giorno vengono a pedalare tantissimi appassionati delle due ruote. Vale la pena ricordare che negli ultimi quattro anni, per ben tre volte vi è transitato il Giro d’Italia. Atraversando i borghi di Fiorenzuola di Focara e Casteldimezzo arriveremo a Gabicce Monte dove è posto l’arrivo.
Salita più lunga: Monte Altavelio – Osteriaccia
Pendenza massima: tratto di circa 500 mt al 12% ad inizio salita verso Belvedere Fogliense
Salite più importanti: Monte Altavelio – Osteriaccia, Urbino (Schieti), Belvedere Fogliense e Panoramica del San Bartolo

PERCORSO CORTO

Chilometraggio: 79 km
Dislivello: 1250 mt
Descrizione: Veloce ed accessibile a tutti. Dopo la divisione dei percorsi che avverrà al km 30 circa all’altezza di Osteria Nuova, coloro che opteranno per il corto svolteranno a sinistra direzione Gemmano – Morciano – Falda, si salirà in direzione Saludecio (versante di Sant’Ansovino) salita lunga circa 5 km pedalabile con una pendenza media del 7%.
Superato il borgo di Saludecio altri quattro chilometri di strada leggermente vallonata porteranno i ciclisti a raggiungere Mondaino con gli ultimi 40 chilometri identici al percorso lungo si arriverà nella splendida location d’arrivo: Gabicce Monte. Salita più lunga: Saludecio (S.Ansovino) Km 5.
Pendenza massima: 8%
Salite più importanti: Saludecio (S. Ansovino) – Panoramica del San Bartolo

 

Per maggiori informazioni e per iscriverti visita il sito ufficiale dell’evento

”Richiedi