Richiedi gratis un preventivo

Murot e il delfino

Murot 1948

Foto di gruppo con la preda … un delfino maschio di circa 4 mt di lunghezza, del peso di 320 Kg.

In piedi verso destra: Bambino (cliente di Lino), Masi Lino “Besamadon”, Ercoles Giuseppe “Fafèn d’Macacon”, Bragagna Antonio, Rino da Raf, ?, Marfoglia Tino “Tapèn”, Cliente con il cane, Bacchini “Cibòi”, Parma Rino “Barfolla”, Bontempi Angelo (seminascosto), Masi Giuseppe (fratello di Lino), Tonti “Minilèk”, Tori, Tonti Marcello “Minilèk”, Belemmi Attilio “Rùg”, · Coli Primo “Muròt”, Bartoli Mario “Ribisen”.

Muròt, racconta che il delfino nuotava sottocosta in prossimità del Bar Luna (Portoverde), allontanandosi dal branco che nuotava più al largo. All’epoca i delfini erano motivo di preoccupazione per i pescatori in quanto per nutrirsi, con fare giocoso, si divertivano a rompere le reti da pesca in prossimità del sacco facendo disperdere il pescato. Venne venduto al mercato per 6.000 lire. L’immagine è stata ripresa nella zona di spiaggia n°69 di “Besamadon” Lino Masi (Bar Paci).

 

Tratto da “La Piazza di Rimini” – Giornale di Cattolica
(Foto – Archivio fotografico Centro Culturale Polivalente di Cattolica)