Richiedi gratis un preventivo

La civiltà dei tappeti nella capitale della Valconca

Tappeti Persiani nella Valconca

“Il manuale dei tappeti”

di Hossein Fayaz, 20 ottobre 2008 Fayaz Editore

Morciano di Romagna

LA CULTURA

La globalizzazione può diventare qualcosa di meraviglioso: uno scambio di culture che aiuta l’uomo a comportarsi meglio. Può essere che Morciano possa diventare un centro mondiale della cultura del tappeto. Ne è stato artefice Hossein Fayaz, un distinto signore di origine iraniana che ha sposato una morcianese. Lo scorso 20 ottobre ha presentato il libro “Il manuale dei tappeti”, un testo pratico per l’acquisto e la manutenzione dei tappeti orientali.

Colto, profondo conoscitore della civiltà del tappeto, modi da gentiluomo, Fayaz è anche l’artefice dell’omonima casa editrice, Fayaz Editore. Questa pubblicazione è la terza della collana “Quaderni Mediorientali”. Seguiranno altri libri di attualità dedicati al Medio Oriente.

“La domanda più frequente che un acquirente si pone – racconta Fayaz -, di fronte ad un tappeto orientale è: come posso essere certo che sto trattando un tappeto originale (e perciò annodato a mano), e non ho di fronte una ben riuscita imitazione fatta a macchina?

In questa guida tenterò di darvi una serie di consigli utili proprio per non andare incontro a sorprese sgradevoli.

Vi spiegherò innanzitutto come si annoda un tappeto, quali sono le sue caratteristiche ed i ‘difetti’ dovuti alla manifattura a mano, come lo si deve trattare per conservarlo ‘integro’ come al momento dell’acquisto, e infine vedremo dove vi conviene acquistare per essere certi di aver speso bene i vostri soldi”.

“Il glossario di tappeti orientali – continua Fayaz -, probabilmente è il più completo in lingua italiana. È l’ a b c del tappeto orientale, composto di 75 pagine e 409 vocaboli, luoghi, città, popolazioni sedentarie e nomadi, che vi aiuterà a trovare una risposta per ogni vostra curiosità.

La bibliografia ragionata elenca dettagliatamente i più importanti libri pubblicati sui tappeti orientali nelle lingue: italiano, persiano (farsi), inglese, tedesco e francese.

Le 125 immagini a colori e le loro dettagliate descrizioni (perizia, expertise) rappresentano i più importanti e significativi tappeti nuovi, vecchi ed antichi persiani ed orientali. Alcune immagini sono dedicate a mostrare il telaio, il laboratorio artigianale, gli strumenti necessari, le fasi del restauro, della riparazione del tappeto e le mappe dei centri di produzione”.

Sessantacinque anni ben portati, Hossein Fayaz giunse in Italia nel 1967 per frequentare l’Università, dove conobbe la moglie. Dal 1972 svolge la propria attività nel settore del commercio di tappeti orientali a Pesaro e in provincia di Rimini. Dal novembre 1981 è iscritto all’albo dei periti ed esperti di arazzi e tappeti nazionali ed Esteri istituito presso la Camera di Commercio. Nel 1981 ha terminato la stesura del libro “Il Tappeto Persiano: cultura e società orientale a casa” in lingua italiana. È autore di molti libri ed articoli in lingua italiana e persiana (farsi).

Insomma, la capitale della Valconca, è anche centro mondiale di un oggetto utile che è un capolavoro

Per sapere di più:

“Il manuale dei tappeti” nel sito http://www.fayaz.eu

Tratto da “La Piazza di Rimini” – Giornale di Morciano
Novembre 2008