Richiedi gratis un preventivo

Valconca – I scuriva isè

Volo di rondini

Volo di Rondini

 

VOL AD RUNDANENE

E sta per fes nota, la luce già la è blù,
l’eria chelda dla stason de temp estiv,
e Pont Marano e guerda e fium sota ad Lù,
e mond di bagn intorna l’è ben viv.

Tut t’una volta lis fa veda, agl’é ilasù,
al ven m’un apuntament ripetitiv
se fium che e mer l’ha poc più in giù
ormai, per Lore Ste Post l’é esclusiv.

Al tracia righe nire, tut n’incros,
al dà dré mi musin per fé dli cene,
e vol sù e giù l’é svelt, vertiginos

e tute al sere us ripet al stese scene.
Qualcdun e guerda estasied ste giog festos che al fa prima ad durmì al randanene.

Mario Tonini

 

***

 

VOLO DI RONDINI

Sta per farsi notte, la luce già è blù,
l’aria calda della stagione del tempo estivo,
il Ponte Marano guarda il flume sotto di Lui,
e il mondo dei bagni intorno è ben vivo.

All’improvviso si fanno vedere, sono lassù,
vengono ad un appuntamento ripetitivo
con il fiume che il mare ha poco più giù
ormai, per Esse questo Posto è esclusivo.

Tracciano righe nere, tutto un incrocio,
inseguono i moscerini per fare delle cene,
il volo sù e giù è svelto, vertiginoso

e tutte le sere si ripetono le stesse scene.
Qualcheduno guarda estasiato questo gioco festoso che farmo prima di dormire le rondinine.

(Poesia di Mario Tonini)

 


La Piazza di Rimini – Giornale di Riccione Settembre 2010