Richiedi gratis un preventivo

La Panoramica, da Gabicce a Pesaro

La costa alta del Parco San Bartolo e la strada panoramica che arriva a PesaroRIVIERA NOSTRA – LA PANORAMICA

LA BELLISSIMA STRADA CHE COLLEGA GABICCE A PESARO

Articolo tratto da Dueruote – Settembre 2008

Aspettando il GP di San Marino, un giro di poche decine di chilometri sulla bellissima statale che collega Gabicce e Pesaro. Sulle sue curve si è formato il talento di Rossi

Dica alla sua amica che le donne in moto stanno un gran bene! L’autore del complimento, espresso con accento romagnolo, è un signore in canottiera e pantaloncini, i baffetti ormai incanutiti, che spinge la bicicletta in salita.

La strada, tutta a curve, ha sullo sfondo un castellozzo medievale. Più in basso, non lontano, si intravvede l ’azzurro pallido del mare. Sulle colline intorno si stagliano pini marittimi, tigli profumati e fioriscono le ultime ginestre. I campi sono gialli di spighe di grano. Come è bella questa parte di Romagna!

Aldo Drudi, Paola Baronio e Maria Vittoria Bernasconi Siamo sulle colline intorno a Riccione con Aldo Drudi – il designer di abbigliamento motociclistico nonché autore di tutti i caschi di Valentino Rossi – romagnolo di Cattolica, che ci fa da guida in questo itinerario moto turistico nei dintorni del circuito di Misano, dove si disputerà il Gran Premio di San Marino.

STRADA EPICA

L’idea di Aldo è di portarci in giro tra Riccione e Pesaro lungo la Panoramica, la statale teatro di infinite sfide motoristiche che hanno impegnato generazioni di appassionati, dai ragazzini giovani negli anni ‘70 fino ai coetanei di Valentino Rossi, che ha celebrato questa strada anche nella sua autobiografia. I tempi sono cambiati, le gare di velocità si fanno più saggiamente con le playstation, ma la Panoramica resta una gran bella strada, quasi sempre deserta, ad eccezione del weekend che affollano tutta la Riviera. Le sue dolci curve sono battute anche da tanti ciclisti che si sentono emuli del mai dimenticato Pantani, altro idolo locale insieme a Rossi. Moto e bici sembrano convivere qui serenamente, così come le immagini dei due campioni, spesso affiancate nelle bacheche dei bar che costeggiano la statale.

PARTENZA DA V.LE CECCARINI

Il giro che vi proponiamo, sconfinando tra Romagna e Marche, si può svolgere in una mezza giornata, incastrandolo tra una sessione di prove nel weekend della MotoGP, anche se l’ideale è percorrerlo ignorando le lancette dell’orologio. La partenza è fissata al Victor Pub, un ritrovo storico su viale Ceccarini, a Riccione, frequentato abitualmente anche dai piloti del motomondiale, Rossi incluso. Non a caso all’interno del locale sono appesi decine di cappelli con il n°46 portati dallo stesso Valentino dopo le gare.

Dopo una fragrante colazione si dirige la moto in direzione Pesaro, seguendo le indicazioni per la SS16.

Strada PanoramicaMesso alle spalle l’affollato lungomare di Misano, Cattolica e Gabicce Mare, il bivio per Gabicce Monte ci immette sulla Strada Panoramica. Qualche curva più su e ci si ritrova in una piazza, lastricata di sanpietrini, animata da ristoranti che si affacciano sul mare. Ma vale la pena di salire di curva in curva tra i campi seminati verso Casteldimezzo, un piccolo borgo incastonato nel Parco Naturale San Bartolo, che si estende tra Gabicce e Pesaro. Situato a circa 200 metri sul livello del mare, Casteldimezzo costituisce una terrazza naturale che permette di estendere lo sguardo fino alla vicina Gradara, dove si svolse la storia d’amore tra Paolo e Francesca narrata da Dante nel V Canto dell’Inferno. Prima di risalire in moto vale la pena una visita alla chiesa – attualmente in fase di ristrutturazione intitolata ai santi Apollinare e Cristoforo e che vanta un crocifisso del ‘400 attribuito a Jacobello del Fiore.

la strada panoramica da Gabicce Mare a PesaroLa strada continua intanto dolce costeggiando dall’alto il mare, fino a toccare, Fiorenzuola di Focara che, con Casteldimezzo, Gradara e Granarola, è uno dei quattro castelli eretti tra il X ed il XIII secolo.

Le sue vie lastricate e silenziose, le case in pietra curate fino al dettaglio, i portali antichi, la cinta murale a picco sul mare per passeggiate romantiche, fanno di questo borgo medievale un luogo di gran fascino, vivacizzato dalla bonarietà degli abitanti e dall’immancabile presenza del bar dove trovano ristoro i ciclisti.

Ceramiche della Bottega a CasteldimezzoOMAGGIO FINALE

Ancora pochi chilometri tra spighe e ginestre e arriveremo ad avvistare Pesaro. Una specie di omaggio il nostro, a Rossi, che è nato in questa provincia. Ci limitiamo però a contemplare le spiagge del capoluogo marchigiano solo dall’alto, rimanendo tra la frescura della mezza collina.

Il prossimo tributo a Valentino sarà in uno dei suoi ristoranti preferiti di Riccione, dove la sera ci verrà proposto il piatto forte: il “Camion rimorchio”, una lunghissima spianata di pesce fritto e alla griglia. Come è buona questa parte di Romagna!

Pesaro

Di Paola Baronio e Maria Vittoria Bernasconi
Foto di Barabara Zonsin

ROAD BOOK

La Panoramica - Itinerario da Riccione a Pesaro

LOCALITA’

KM

INDICAZIONI

Riccione
0

Da Riccione in direzione sud – Pesaro, sulla SS 16 Adriatica superando Misano Adriatico fino all’altezza di Gabicce Mare

Gabicce Mare
11

Sulla SS 16, poco prima della località “Case Badioli”, svoltare a sinistra sulla SP 44 in direzione di Gabicce Monte

Gabicce Monte
13

Proseguire sulla Panoramica verso Casteldimezzo senza prendere deviazioni (ci sono cartelli che deviano a valle, verso Pesaro: mantenere la strada costiera)

Casteldimezzo
19

Proseguire sulla Panoramica verso Fiorenzuola di Focara

Fiorenzuola di Focara
21

Continuare sulla SP 44 in direzione Pesaro, attraversando Santa Lucia

Pesaro
35
Fine itinerario
Tratto da “DUERUOTE” – Periodico mensile n°41 settembre 2008
EditorialeDomus – motonline.com