Richiedi gratis un preventivo

Secondi di Pesce della Cucina Tipica di Cattolica

Seppie ripiene

 

  • Fritto di sogliole e gamberi

Ingredienti ( 6 persone )

6 sogliole, calamari, olio, sale

Preparazione:

Calcolate una sogliola a testa del peso circa di 250 gr, pulitele e lavatele e asciugatele con cura.
Infarinate quindi le sogliole e friggetele in abbondante olio molto caldo da entrambi i lati.
Asciugatele su fogli di carta assorbente.
Anche per i calamari stesso procedimento:infarinateli, dopo averli ben lavati e friggeteli pochi per volta in olio bollente.
Spolverizzate di sale e servite sogliole e calamari.

 

  • Seppie ripiene

Ingredienti ( 6 persone )

1 kg di seppioline ( pulite e lavate), 100 gr di pan grattato, olio, sale, pepe, 2 spicchi d’aglio, prezzemolo

Preparazione:

Se le seppie sono abbastanza piccole lasciatele pure intere, altrimenti tagliate loro buona parte dei tentacoli.
Preparate il ripieno con il pangrattato, condito con olio abbondante, il sale, il pepe l’aglio tritato e il prezzemolo anch’esso tritato.
Se li avete tagliati, aggiungete al ripieno anche i tentacoli tagliuzzati in piccolissimi pezzi.
Riempite col ripieno le seppie e cucite l’apertura con un filo bianco.
Sistemate le seppie sulla graticola, conditele e fatele cuocere rigirandole spesso per non farle bruciare.
Nella stessa maniera potrete preparare anche dei calamari ripieni

 

  • Sarde marinate

Ingredienti ( 6 persone )

500 gr di sarde ( pulite e lavate ), farina, olio, 1 bicchiere d’aceto, 2 spicchi d’aglio, pepe

Preparazione:

Infarinate le sarde, dopo averle asciugate.
Quindi friggetele in abbondante olio bollente, salatele e sistematele in un tegame, disponendole in un solo strato.
Intanto fate bollire in un pentolino l’aceto aromatizzandolo con foglie di salvia, l’aglio e qualche grano di pepe.
Dopo pochi minuti versate il liquido ancora bollente sulle sarde, fate fare un altro bollore, quindi mettete le sarde in una terrina, badando che il liquido le ricopra completamente.
Lasciate marinare almeno un giorno prima di servire.

 

  • Brodetto di pesce

Ingredienti ( 6 persone )

2 kg di pesce (cefali, triglie, sogliole, palombo, scorfani, pesce S.pietro, canocchie, seppie), 4 o 5 spicchi d’aglio, 1 bicchiere d’olio, 250 gr di salsa di pomodoro, sale, 1/2 bicchiere di aceto forte, pepe, prezzemolo tritato.

Preparazione:

Fate soffriggere in una pentola larga e bassa gli spicchi d’aglio, che poi eliminerete, nell’olio.
Unite quindi la salsa di pomodoro, il sale, il pepe e l’aceto o vino bianco secco.
Quando l’aceto o il vino saranno quasi competamente evaporati unite il pesce, acqua in quantità tale da ricoprirlo e una abbondante manciata di prezzemolo tritato, il sale e il pepe.
Ricordate di sistemare nel fondo della pentola prima i pesci più duri da cuocere, come le seppie e le canocchie, e man mano gli altri.
Fate cuocere a fuoco basso senza coperchio finché il pesce vi sembrerà cotto.
Occorreranno circa 30 minuti.
Lasciate riposare il brodetto qualche minuto, poi servitelo con crostini di pane abbrustoliti o fritti

 

  • Baccala in umido

Ingredienti ( 6 persone )

1 kg e mezzo di baccalà ( già ammollato ), farina, olio per friggere, 2 spicchi d’aglio, 1/2 bicchiere d’olio, 500 gr di pomodori freschi, prezzemolo tritato

Preparazione:

Tagliate a pezzi il baccalà.
Passatelo appena nella farina e friggetelo in abbondante olio bollente.
Scolatelo su fogli di carta assorbente e salatelo.
Fate soffriggere in un tegame piuttosto grande l’aglio nell’olio: quando l’aglio comincerà a dorarsi aggiungete i pomodori freschi,spellati e privati dei semi e, dopo pochi minuti, i pezzi di baccalà.
Salate e lasciate cuocere a fuoco basso per circa 45 minuti.
Ultimate con del prezzemolo tritato e 1 macinata di pepe.
Le patate a rocchetti, fatte stufare lentamente insieme al baccalà, sono senz’altro il contorno ideale per questo piatto.