Richiedi gratis un preventivo

A Misano la nuova Rassegna Filosofica “Il Potere”

“IL POTERE” Rassegna filosofica pensata da Gustavo Cecchini dal 2 Ottobre al 27 Novembre 2015 promossa dalla Biblioteca Comunale di Misano

“IL POTERE”

Rassegna filosofica pensata da Gustavo Cecchini

9 Incontri dal 2 Ottobre al 27 Novembre 2015

ore 21,00 
Ingresso libero sino ad esaurimento posti

Sul palco del Cinema-Teatro Astra
illustri filosofi, scrittori e pensatori del nostro tempo

Ma che cos’ è per davvero il potere? Siamo sicuri di non averne un concetto così grossolano da non riconoscerlo proprio là dove ci assedia? Il potere infatti non si presenta mai come tale, ma indossa sempre i panni del prestigio, dell’ ambizione, dell’ascendente, della reputazione, della persuasione, del carisma, della decisione, del veto, e dietro queste maschere non è facile riconoscere le due leve su cui si fonda e che consistono nel controllo assoluto delle condizioni e nella massima efficienza delle operazioni.

Posse existere – dice Spinoza – potentia est : Potere ed essere sono la stessa cosa.

Il potere, infatti, pone in essere, amministra, conduce a termine. È comando, ma anche servizio; può essere, perciò, arbitrario o previdente. Può essere detenuto in scala e con gradi diversi: essere di qualcuno, di pochi, di molti. Può essere esercitato per virtù propria – autorità, – in nome d’altri – potere sacrale –, o può essere espressione della potenza di tutti: la multitudo. Può, inoltre, essere esercitato per delega oppure diffuso nella società tramite forme molteplici e differenziate di autorganizzazione.

Ma come si determina il potere? Chi lo esercita? Come si caratterizzano le forme di subordinazione? E’ possibile un modo di esercitare il potere che non sia soltanto vessazione dell’Altro, dominio, tirannia, dispotismo, ma condivisione, entusiasmo, apertura mentale, ascolto, leadership come servizio, empatia, senso estetico, persuasione, autorevolezza, capacità di cogliere il momento opportuno, intuizione, riflessione, concentrazione?

Oggi la nostra teologia è l’economia e nella sua incarnazione economica il potere agisce attraverso la persuasività delle sue idee, e la civiltà che ne nasce è tenuta insieme non dalle idee di bellezza, di verità, di giustizia o di destino, ma dalle idee di commercio, proprietà, prodotto, scambio, valore, profitto, denaro che in modo conscio o inconscio governano la vita dell’uomo occidentale e per imitazione dell’uomo del pianeta. Nelle nostre società “democratiche”, la convinzione comune è di poter controllare l’esercizio del potere attraverso le istituzioni e la regolamentazione del consenso. Invece proprio gli aspetti più drammatici della attuale crisi economica in atto, che ha condotto sull’orlo della miseria ampi strati delle popolazioni del cosiddetto occidente evoluto, hanno evidenziato il ritorno del potere nel suo aspetto più rude e barbarico: impalpabile, invisibile, astratto, impersonale, ma tuttavia feroce.

Sarà DIEGO FUSARO ad aprire, venerdì 2 Ottobre, l’attesa rassegna filosofica promossa dalla Biblioteca Comunale dedicata quest’anno al tema del POTERE.

Titolo della sua lezione:
“Non avrai altra società all’infuori di questa: ideologia e potere”.

Il sistema economico in cui viviamo, a differenza dei regimi del passato, non pretende di essere perfetto: semplicemente nega l’esistenza di alternative. Per la prima volta il potere non manifesta le proprie qualità, ma fa vanto del proprio carattere inevitabile. Di qui la dilagante retorica della realtà come situazione immutabile, da cui scaturisce l’abitudine di prenderne atto anziché costruirne una migliore. Si impone così il principale comandamento del monoteismo del mercato: “non avrai altra società all’infuori di questa!”. Il primo compito di una filosofia resistente è quindi ripensare il mondo come storia e come possibilità, creare le condizioni per cui gli uomini si riscoprano appassionati ribelli in cerca di un futuro diverso e migliore. A partire da questo pensiero in rivolta, si può combattere il fanatismo dell’economia: e, di qui, tornare a lottare in vista di una più giusta “città futura”, un luogo comune di umanità in cui ciascuno sia ugualmente libero rispetto a tutti gli altri.

DIEGO FUSARO (Torino, 1983) è il più interessante tra i filosofi italiani di giovane generazione. Sua è una rilettura del pensiero di Marx al di là di ogni vecchia scolastica o tentativo di “rottamazione” (Bentornato Marx!il titolo del suo libro).
Tra le sue opere ricordiamo : “Minima Mercatalia. Filosofia e capitalismo” – “Essere senza tempo” – “Il futuro è nostro : filosofia dell’azione” – “Europa e capitalismo per riaprire il futuro”

PROGRAMMA COMPLETO

  • Venerdì 2 Ottobre
    DIEGO FUSARO
    Non avrai altra società all’infuori di questa: ideologia e potere
  • Venerdì 9 Ottobre
    MARCO GUZZI
    Il Potere spirituale
  • Venerdì 16 Ottobre
    ALBERTO BAGNAI
    La tecnica al potere: intellettuali e democrazia al tempo della crisi
  • venerdì 23 Ottobre
    MICHELA MARZANO
    Le trappole del cuore: le dinamiche del potere nei rapporti affettivi
  • venerdì 30 Ottobre
    MAURIZIO VIROLI
    L’illusione del potere
  • venerdì 6 Novembre
    ROBERTA DE MONTICELLI
    Il potere e la realtà : il nuovo volto del realismo politico
  • venerdì 13 Novembre
    MASSIMO CACCIARI
    Il potere che frena
  • Venerdì 20 Novembre
    LUIGI ZOJA
    Potere e paranoia
  • Venerdì 27 Novembre
    CARLO SINI
    Il Potere della conoscenza

 

INFO & CONTATTI

L’incontro si terrà presso il Cinema-Teatro Astra a Misano Adriatico con inizio alle ore 21,00.
Ingresso libero sino ad esaurimento posti.
Info: 0541.618484

DOVE

Cinema-Teatro Astra a Misano Adriatico
Via Gabriele D’Annunzio, 20
47843 Misano Adriatico RN
43.978209, 12.700348

Biblioteca Misano
biblioteca@comune.misano-adriatico.rn.it

Restiamo in contatto!
Diventa fan di Cattolica