Richiedi gratis un preventivo

XIV Settimana della Cultura – Cattolica

Il mistero del grande predatore ritrovato: l'Italia al tempo dei dinosauri e dei mostri marini

IL MISTERO DEL GRANDE PREDATORE RITROVATO:

l’Italia al tempo dei dinosauri e dei mostri marini

Giovedì 19 aprile 2012, ore 17,30 – Museo della Regina di Cattolica

Conferenza a  cura di Federico Fanti, Museo Geologico Giovanni Capellini, Università di Bologna.

In occasione della Settimana della Cultura, il Museo della Regina di Cattolica presenterà i primi risultati delle analisi, peraltro appena avviate, e del restauro, ormai completato, dell‘importante reperto fossile  rinvenuto nel 2010 nella cava di Monte Ceti, a Novafeltria,  e conservato presso il museo di Cattolica fino a poche settimane fa. Interverrà il dott. Federico Fanti, paleontologo e grande esperto di dinosauri, di cui conduce ricerche in ogni parte del mondo; il dott. Fanti ha portato a termine personalmente il restauro del fossile di Monte Ceti  e  potrà perciò presentare i primi risultati e le ipotesi scaturite  da questo iniziale “contatto ravvicinato” con la porzione di cranio finalmente liberata dalle argille che la ricoprivano.

Per troppo tempo l’Italia è stata considerata come un luogo dove i fossili delle straordinarie creature vissute al tempo dei dinosauri erano rari o addirittura assenti. Grazie al lavoro di numerosi paleontologi e all’occhio attento di persone appassionate di rocce e fossili, negli ultimi anni questo mito è stato sfatato. Spettacolari ritrovamenti hanno infatti dimostrato che durante il Mesozoico dinosauri, rettili volanti e incredibili rettili marini hanno popolato il territorio che oggi chiamiamo Italia. Dalle Alpi alla Sicilia, scopriamo insieme i luoghi e i ritrovamenti che hanno portato alla ribalta mondiale i dinosauri e gli altri mostri del passato 100% made in Italy. Conosceremo i carnivori Scipionyx  e Saltriosauro, i branchi dei pacifici erbivori Tethyshadros, i dominatori dei cieli agli albori dell’epoca dei dinosauri fino ad immergerci nelle profondità degli oceani per conoscere i più temibili predatori di mari. Infine, vedremo le prime immagini del nuovo ritrovamento avvenuto proprio nella nostra regione e destinato a fare molto parlare di sè. Nonostante infatti i numerosi reperti paleontologici rinvenuti nella medesima area, il reperto era apparso da subito molto più antico di ogni altro ritrovamento nella zona.

Le analisi preliminari condotte sul reperto  hanno confermato che le rocce argillose, depositate sul fondo di un antico oceano e che hanno preservato il reperto fino ai giorni nostri, risalgono ad un periodo compreso tra 90 e 65 milioni di anni fa. Inoltre, alcune caratteristiche uniche del reperto hanno fornito alcuni dettagli fondamentali per identificarlo: il cranio massiccio, denti lunghi fino a 15 cm e mandibole incredibilmente robuste sono tutte caratteristiche di un grande predatore che viveva nel vasto mare che un tempo separava Africa e Europa, ben prima della “nascita” dell’Italia che conosciamo oggi. Un reperto più unico che raro, che certamente fornirà importanti informazioni su un mondo scomparso da milioni di anni.

 

Per informazioni:
Museo della Regina
Via Pascoli, 23
47841 CATTOLICA
Tel. 0541 966577; museo@cattolica.net
Restiamo in contatto!
Diventa fan di Cattolica