Cattolica
Nuvoloso
16°C
Nuvoloso

800 Festival Saludecio – Grande attesa per il ritorno di Ivana Monti sabato 13 agosto

800 Festival Saludecio 2011 - Fanfara garibaldina

“800 FESTIVAL”

XXIX EDIZIONE

IL TRICOLORE E I 150  ANNI DI UNITA’ D’ITALIA

“Emozioni che attraverso gli occhi e la mente raggiungono il cuore”

Fervono i preparativi per il secondo weekend ottocentesco che vedrà il ritorno di Ivana Monti interprete di Mia Cara Madre

con il Coro Bismantova e la Banda musicale Felina

 

Programma di venerdì 12 agosto

Fervono i preparativi per il secondo weekend ottocentesco di Saludecio che vedrà il ritorno di Ivana Monti interprete di ‘Mia Cara Madre’ con il Coro Bismantova e la Banda musicale Felina sabato 13 agosto sul palco del Teatro Verdi in Piazza Beato Amato. La Monti porta in scena un grande momento di teatro civile riproponendo scene di vita quotidiana che dall’800 arrivano alla Prima Guerra Mondiale. Il risultato è uno spettacolo rievocativo, un omaggio alla memoria che ricostruisce uno spaccato di vita delle nostre campagne. Attraverso le lettere di una figlia alla madre scopriamo fatti ed emozioni semplici, reali, quotidiani. All’interpretazione della Monti faranno da contorno le musiche e i canti popolari anch’essi strumenti di narrazione, utili per far riaffiorare il vissuto di uomini semplici che vivono la storia d’Italia.

Venerdì 12 invece sarà ancora la musica lirica protagonista per un concerto che avrà come filo conduttore l’Unità d’Italia e il ruolo che ebbe il melodramma nel formare una coscienza nazionale. L’associazione Voci nel Montefeltro del Maestro Ubaldo Fabbri, in compagnia degli studenti del summer program “La lingua della lirica” di New York diretto da Glenn Morton daranno vita al a ‘150 anni di Unità d’Italia concerto lirico’ (Teatro Verdi, Piazza Beato Amato, ore 21.30).

Per la gioia dei più piccoli, Riccardo Canestrai metterà in scena uno spettacolo della tradizione arricchito di una farsa burattinesca dal titolo “Gli strani casi del Balanzone patriota pasticcione, con Sganapino quasi garibaldino”.

La gioia e il ritmo degli ottoni e dei legni della fanfara garibaldina si spanderanno nelle vie del centro e nelle osterie grazie al corpo bandistico ‘G. Santi’ di Colbordolo.

Itinerante nei vicoli del centro storico C’ero anch’io ritratti di donne dimenticate

del risorgimento 1848-1861’ a cura del Teatro dei Cinquequattrini sul ruolo svolto dalle  donne al tempo del Risorgimento.

In occasione della chiacchierata risorgimentale, alle ore 19 nella galleria Garibaldina, Maurizio Mari spiegherà ai presenti la ‘trafila garibaldina’.

In Piazza Don Domencio Masi Pino De Maio sarà acclamato interprete de ‘Lo Cunto dello canto napoletano’, un excursus dalle origini dei primi canti popolari ai primi anni del Novecento con un’attenzione particolare all’età risorgimentale (21.40 e 23.15)

In Piazzetta Renzi la compagnia Toby Dammit darà vita a Il Castello di Fratta (a partire dalle ore 20.00), il fascino di un antico maniero come sfondo pittoresco alle azioni, colpi di scena e avventure del Risorgimento italiano. A seguire Roberto Caminiti e Michele Mirabella racconteranno le Gesta di Alfredo il garibaldino, travolto da un insolito destino. Il sogno di gloria di un eroe solitario alla ricerca de “I Mille” deve fare i conti con il sogno d’amore di due stravaganti fanciulle.

Le cantine di Palazzo Camaeti saranno aperte al pubblico e si presteranno ad accogliere il grande schermo con le proiezioni di una selezione di pellicole che hanno raccontato le gesta dell’eroe dei due mondi: 1860 (1933), Il garibaldino al convento (1942), Viva l’Italia (1961), Il giovane Garibaldi (1974), Il Generale (1987), Eravamo solo mille (2006).

Sempre nelle cantine Camaeti si potrà assistere a ‘Finalmente Uniti’ il Risorgimento raccontato ai più piccoli in collaborazione con il parco Italia in miniatura. Un viaggio nel tempo per incontrare uno dei Mille partiti con Garibaldi, che racconterà in maniera avvincente e semplice le fasi salienti del Risorgimento italiano. I video fanno parte del materiale realizzato dal parco riminese in occasione dei percorsi didattici proposti per l’anniversario dei 150 anni dell’unità d’Italia. www.italiainminiatura.com

D’obbligo la visita alle mostre, a cominciare da quella permanente presso le ex carceri del Municipio ‘Garibaldi, un mito da riscoprire – la collezione Ottaviani’ e quella dedicata alle divise garibaldine originali sempre a cura di Michele Ottaviani. O ancora il  Museo del Beato Amato o i murales dipinti sulle abitazioni del borgo di Saludecio a partire dal 1991. Per scoprire il volto ottocentesco di Saludecio in via Albini si potranno infine ammirare le foto dei palazzi più rappresentativi e divertirsi con le visioni stereoscopiche.

E per cenare basterà scegliere tra una delle numerose osterie in cui degustare prelibatezze di vario genere.  Infine, si potranno interrogare le cartomanti, mettersi in posa per un ritratto ottocentesco virato seppia, o curiosare tra le bancarelle del mercatino popolare.

 

Ingresso a pagamento euro 7,00

Bambini fino a 12 anni ingresso gratuito

Info: www.ottocentofestivalsaludecio.it

 

 

Ufficio stampa Creattiva
creattiva@creattiva.info
Arianna De Nicolò 339 5312501
Sara Marietti 339 8807636
Cristina Righi 338 3463231
 
Depliant Cattolica

Scarica l'elenco degli hotel di Cattolica comprensivo di indirizzi e numeri telefonici in formato pdf.